venerdì 25 aprile 2008

Menzogne e silenzio

Oggi è la festa della liberazione dal nazifascismo, ma sostanzialmente, anche se il nazifascismo è stato sconfitto, la lotta per la libertà non è ancora terminata perché ci sono altri oscuri meccanismi che la minacciano. I giornali e i mass media che rappresentano il quarto potere sono effettivamente asserviti ai partiti che non solo li strumentalizzano per fare propaganda, ma quando lo ritengono opportuno impongono loro il silenzio. Questo silenzio nuoce alla libertà perché la popolazione non viene informata di tutte le angherie e di tutta la corruzione che ormai è giunta ai vertici dello Stato. Senza una libera informazione lo squallore non può che aumentare mentre tutto quello che c'è di buono, come la libertà e la democrazia non può che finire, lentamente finire...

Beppe Grillo sta raccogliendo firme per l'abolizione dei finanziamenti pubblici all'editoria, per l'abolizione dell'ordine dei giornalisti e l'abolizione della legge Gasparri.
Onestamente ho delle perplessità per quanto riguarda l'abolizione dei finanziamenti pubblici all'editoria che ho manifestato con questa mail al suo staff:

Oggetto: Dal potere politico a quello economico
Ciao, caro staff di Beppe Grillo, frequento il blog da poco, ma mi sono subito appassionato alle vostre battaglie. In questi giorni mi è venuto un dubbio per quanto riguarda il primo punto del referendum di oggi: "abolizione dei finanziamenti pubblici all'editoria". E' vero che se i giornali non avessero più i finanziamenti pubblici non solo risparmieremmo un sacco di soldi, ma eviteremmo che l'informazione venga gestita dallo Stato, però, non credete che ci sia il rischio che l'informazione vada ancora più di oggi sotto il controllo dei grandi gruppi economici? Il rimedio che voi proponete non è forse peggiore del male?

Attendo una vostra risposta e vi auguro una buona festa alternativa di liberazione!

Spero che mi venga risposto perché fino ad adesso ho avuto fiducia. Posterò qui l'eventuale risposta

Nessun commento:

Posta un commento

Scrivi i tuoi commenti con la semplicità e la sincerità di un ebbro