lunedì 18 maggio 2009

Abra cadabra!

video su YouTube

Berlusconi è stato "uno dei primi politici a capire che se una cosa non compare in televisione non esiste". Questa è l'opinione che molti studiosi di varie parti del mondo si sono fatti osservando l'Italia di oggi ed effettivamente il nostro paese si fonda e si regge su questa importantissima scoperta. Infatti noi siamo la terra delle illusioni, delle apparenze e degli inganni dove nulla è quello che sembra.
Da noi la politica controlla l'informazione e attraverso l'informazione controlla le masse. Basta scavare un po' a fondo nelle cose ed andare a cercare le notizie, senza aspettare che ci vengano imboccate manipolate e distorte da televisioni e giornali, per uscire da questo magnifico sogno e scoprire la vera realtà italiana fatta di corruzione e decadenza molto più squallida degli anni della prima Repubblica.


All'opposizione erano
decisamente
più ambientalisti
Tutti coloro che hanno fatto un po' di chimica a scuola sanno che nulla si crea e nulla si distrugge, ma tutto si trasforma. La spazzatura della Campania non poteva scomparire: era solo una questione di tempo prima che qualcuno cercandola la trovasse perché è molto difficile trovare un buon nascondiglio per tutti quei rifiuti.
Ebbene, una squadra di attivisti di Legambiente ha scoperto che i rifiuti scomparsi dalle città della Campania sono stati ammassati presso Ferrandelle in un "sito di interesse strategico nazionale" strettamente sorvegliato che in realtà non è altro che un'immensa discarica a cielo aperto che ospita milioni di metri cubi di rifiuti indifferenziati senza né controlli né garanzie di alcun genere. Questo metodo paramafioso della discarica abusiva, come ce ne sono tante in Campania, non può che essere un'idea del Cavaliere, ma resta comunque sconcertante vedere cosa è in grado di fare il crimine organizzato quando ha a disposizione i mezzi dello Stato.

Nessun commento:

Posta un commento

Scrivi i tuoi commenti con la semplicità e la sincerità di un ebbro