giovedì 9 dicembre 2010

Appena sveglio

Ieri mattina, appena svegliatomi da un sogno stagnante, ho fatto una riflessione sul presente: le civiltà post-industriali nel loro continuo logoramento delle risorse, comprese quelle umane, educano attraverso il bombardamento costante di input da ogni forma di comunicazione di massa, dalla televisione alla pubblicità sulla fiancata di un autobus, all'apatia in un processo costante di disumanizzazione o desensibilizzazione dei valori spirituali. A noi il compito di evidenziare e combattere questa come le altre scelleratezze della nostra era.

Nessun commento:

Posta un commento

Scrivi i tuoi commenti con la semplicità e la sincerità di un ebbro